La Commissione Europea, con una nota ripubblicata in data 22 gennaio 2018 controfirmata dall’EUIPO, ha avvertito tutti i soggetti interessati che l’uscita del Regno Unito dall’Unione Europea è un evento che avrà conseguenze non solo per le istituzioni europee e i governi nazionali, ma anche per i soggetti privati, le aziende e tutti gli operatori economici.

In mancanza di diversi accordi che estendano il termine o prevedano norme transitorie, a partire dal 30 marzo 2019, il Regno Unito uscirà dall’Unione Europea e diventerà “paese terzo” rispetto all’Unione.

Da questa data tutti i Marchi dell’Unione Europea registrati o in stato di domanda, i Design Comunitari registrati, pendenti o non registrati cesseranno tutti gli effetti nel Regno Unito. Cesseranno ogni effetto in questo paese anche le designazioni dell’Unione Europea effettuate tramite una registrazione di Marchio Internazionale e non avranno più alcuna efficacia per l’EUIPO le rivendicazioni di preesistenze di marchi nazionali nel Regno Unito.

Sin da ora tutti i soggetti interessati ed i titolati di diritti di proprietà industriale sono invitati a valutare e porre in essere le azioni necessarie al mantenimento ed alla tutela dei propri diritti esclusivi nel Regno Unito.

I nostri consulenti sono a disposizione dei nostri Clienti e di chiunque sia interessato per fornire tutte le informazioni e valutare le azioni consigliabili per la più efficace tutela dei diritti di proprietà industriale in Unione Europea e nel Regno Unito.