Project Zero è il nuovo strumento di Amazon per ostacolare la diffusione di prodotti contraffatti sulla propria piattaforma di e-commerce.

Si tratta di un nuovo programma nella lotta alle contraffazioni che mette in campo le più avanzate tecnologie attraverso i seguenti strumenti:

  1. le protezioni automatiche, alimentate dall’apprendimento automatico di Amazon che scansionano continuamente gli store e rimuovono in modo proattivo le sospette contraffazioni. Amazon analizza quotidianamente oltre 5 miliardi di aggiornamenti delle offerte, in cerca di possibili contraffazioni.
    Per alimentare questo processo di machine learning le aziende devono fornire ad Amazon informazioni relative ai propri marchi che vengono assimilate dal sistema ed utilizzate alla ricerca di possibili contraffazioni.
  2. il self-service tool che offre ai titolari di marchi la possibilità di rimuovere autonomamente i prodotti contraffatti in modo più rapido e semplice rispetto alle procedure standard, le quali prevedono la necessità di contattare Amazon per rimuovere le inserzioni di prodotti contraffatti dagli store. I dati raccolti verranno inoltre utilizzati in futuro da Amazon a rafforzamento delle protezioni automatiche per meglio individuare potenziali prodotti contraffatti.
  3. la serializzazione del prodotto che consente di scansionare, identificare e confermare l’autenticità di ciascun prodotto brandizzato con un determinato marchio.

Su ogni prodotto viene applicato un codice univoco ed unitario, consentendo ad Amazon, attraverso il proprio serialization service di scansionare e confermare l’autenticità di ognuno dei prodotti acquistati. In questo modo è possibile rilevare e interrompere la contraffazione per ogni unità di prodotto prima che giunga al cliente.

Amazon sta facendo il massimo sforzo affinché i clienti ricevano sempre prodotti autentici, e con il fine ultimo di azzerare i falsi sulla piattaforma.