Bando per la concessione di agevolazioni alle imprese per favorire la registrazione di marchi dell’Unione Europea e Internazionali.

Prosegue con nuove importanti misure l’attività del Mise per la valorizzazione dei titoli di proprietà industriale. Grazie alla convenzione stipulata con Unioncamere sono stati infatti destinati a favore delle imprese 3,8 milioni di euro per la registrazione di marchi dell’Unione Europea e Internazionali.

Destinatari
Il bando intende supportare le piccole e medie imprese nella tutela dei marchi all’estero attraverso le seguenti misure agevolative:
• agevolazioni per l’acquisto di servizi specialistici finalizzati a favorire la registrazione dei marchi dell’Unione Europea. L’agevolazione è concessa in conto capitale per un importo pari all’80% delle spese ammissibili per un valore massimo di € 20.000. L’importo massimo dell’agevolazione è pari a € 6.000 per ciascuna domanda di marchio depositata.
• agevolazioni per l’acquisto di servizi specialistici finalizzati a favorire la registrazione di marchi Internazionali. L’agevolazione è concessa in conto capitale per un importo pari all’80% delle spese ammissibili. L’importo massimo dell’agevolazione è pari a:
– € 6.000 per ciascuna domanda di registrazione di marchio depositata che designi un solo paese;
– € 7.000 per ciascuna domanda di registrazione di marchio depositata che designi due o più paesi;

Nel caso in cui la designazione interessi USA e/o Cina l’agevolazione sarà pari al 90% delle spese ammissibili sostenute. In tal caso l’importo massimo dell’agevolazione è pari a:
– € 7.000 per ciascuna domanda di registrazione Internazionale di marchio che designi la Cina o gli USA;
– € 8.000 per ciascuna domanda di registrazione Internazionale di marchio che designi la Cina o gli USA e uno o più paesi.

Sempre in relazione alle domande depositate dal 1 giugno 2016 per uno stesso marchio è possibile effettuare delle designazioni successive di ulteriori Paesi; in tal caso le agevolazioni saranno cumulabili fino all’importo massimo di € 7.000. Nel caso in cui la designazione successiva interessi i Paesi USA e/o Cina, senza che nessuno dei due Paesi sia stato designato in precedenti richieste di agevolazione, le agevolazioni saranno cumulabili fino all’importo massimo di € 8.000.

Per domande di registrazione internazionale depositate prima del 1 giugno 2016 è possibile richiedere agevolazioni solo per le designazioni successive effettuate dopo il 1 giugno 2016; in tal caso l’importo massimo delle agevolazioni è pari a:
– € 2.000 per domanda di designazione successiva di un solo Paese depositata presso l’OMPI;
– € 3.000 per domande di designazione successiva di due o più Paesi depositate presso l’OMPI.

Le misure di cui sopra possono essere cumulative per un importo massimo di € 20.000 per impresa.

Spese ammissibili
• Progettazione di un nuovo marchio
• Ricerche di anteriorità
• Assistenza per il deposito
• Assistenza legale per azioni di tutela del marchio (opposizione, rifiuto, rilievi sulla domanda depositata)
• Tasse dovute agli uffici preposti alla registrazione (UIBM, EUIPO, OMPI).

Quando
Sono ammissibili tutte le spese sostenute a partire dal 1 giugno 2016.
Le domande potranno essere presentate a partire dal 7 marzo 2018 fino a esaurimento delle risorse disponibili.

Il testo ufficiale del bando in formato PDF è disponibile per il download presso il sito internet dell’Ufficio Italiano Brevetti e Marchi a questo indirizzo.

I nostri professionisti sono a Vostra disposizione per studiare insieme la migliore strategia che consenta alla Vostra Azienda di beneficiare di questa nuova opportunità.